Policlinico Umberto I: la Cisl FP di Roma denuncia: continua la precarizzazione . nessuna certezza per gli oltre 700 lavoratori esternalizzati. Ora la direzione generale assume 200 infermieri interinali

Apprendiamo con stupore, afferma il Responsabile Territoriale Giovanni Fusco,  che la direzione generale del Policlinico Umberto I, sede del più grande progetto di ristrutturazione, con costi per oltre 280 milioni di euro, a carico del sistema pubblico, ha intenzione di continuare a precarizzare il personale che svolge attività di assistenza.
È datata 19 febbraio 2015 l’ultima delibera con la quale si chiede l’espletamento di una gara per assumere 200 infermieri interinali.
Nessuna certezza continua ad esserci nei confronti dei 700 lavoratori della cooperativa, che da oltre 10 anni, prestano servizio presso i reparti più critici (pronto soccorso, terapia intensiva, sale operatorie, ecc).


La regione continua a non dare risposte ai cittadini e lavoratori che in questa Regione non vedono garantiti i diritti di salute ed occupazione.
Chiediamo risposte certe.
Quando lo sblocco del tour over??
Perché si continua a nascondersi dietro un piano di rientro dal disavanzo che però non impedisce di far esternalizzare i servizi essenziali della sanità?
LA REGIONE BATTA UN COLPO!!!

Allegati:
Scarica questo file (comunicato stampa_policlinico_agenzia interinale.pdf)Comunicato stampa 20/2/2015[ ]191 kB

Stampa