Mafia capitale presidio a difesa dei lavoratori del servizio Inail superabile

Questa mattina presso la sede del Prefettura di Roma si è svolto l’annunciato Sit-in  a difesa del posto di lavoro dei lavoratori di cui molti disabili impiegati nel servizio superabile dell’inail gestito dal Consorzio Coin., servizio sospeso nell’ambito dell’inchiesta Mafia Capitale.
Durante la manifestazione una delegazione è stata ricevuta dalla Prefettura al fine di trovare soluzioni immediate per dare un futuro occupazionale agli oltre 60 lavoratori impiegati  in questo importante servizio.
Nel corso  dell’incontro  si è  proposto il commissariamento del consorzio a tutela dell’occupazione in modo che il servizio possa essere ripreso il prima possibile in attesa di una nuova gara che dovrà necessariamente contenere le clausole di salvaguardia.
La Prefettura ha comunicato che non è possibile commissariare il servizio in quanto sospeso ma che la settimana prossima si aprirà un tavolo anche alla presenza dell’inail al fine di trovare una soluzione ponte per poi procedere ad una nuova gara.
Infine la Prefettura ha comunicato il commissariamento dei servizi gestiti dal consorzio Coin presso la USL Roma C.
In attesa che gli organi inquirenti possano far luce sulla vicenda e sui coinvolgimenti del consorzio nell’inchiesta di mafia capitale e nell’esprimere  tutto l’appoggio per il ripristino di legalità e trasparenza fp cgil e Cisl fp ribadiscono che i lavoratori non devono pagare con il proprio posto di lavoro responsabilità non proprie e che si potranno in essere tutte le azioni necessarie a loro tutela.

Stampa